Qui da noi ci sono giorni che sembrano impastati di lentezza e silenzio. Fermi.
E allora galleggi in una specie di attesa: strana confidenza fra il dentro e il fuori… Ma, se di colpo, da strada, un urlo lungo di cornacchia (o bambino) batte la stanza, è come uno schiocco d’ortica.
Tutto torna ad essere solo carne o cosa.
La vita, puntuta, ha il suo modo di farsi sentire, aspro d’amarena o ago di suono.
Ti prende e sai di non avere altre strade. Vai nel negozio vicino a comprare il pane.

Annunci