C’è una vecchia scuola elementare, qui da noi. Il terremoto ha fatto il suo lavoro con precisione: rughe, crepe, crolli di intonaci, bambini ospitati in un altro luogo. Ora la scuola è stata sistemata: pulita, sicura, ben imbiancata, con le sue stanze immense e le scale imponenti.

Il 21 marzo si riempirà di poesia, per festeggiarne la ricorrenza e per rimarcarne il messaggio simbolico di pace, di bellezza e di accoglienza. Associazioni e volontari stanno aiutando Amministrazione e Biblioteca ad organizzare la giornata e tanti amici della poesia e dell’arte hanno dato e daranno un contributo importantissimo, con la loro presenza, la loro voce, le loro immagini.

In ogni stanza della vecchia scuola accadrà qualcosa di speciale, la mattina per i ragazzi, il pomeriggio e la sera per tutti.

Questo è il mio invito: raccoglietelo, se vi fa piacere, e, per vedere il programma, date un’occhiata qui, magari…

http://www.biblioteche.mn.it/Sezione.jsp?idSezione=3094&idSezioneRif=591

Annunci